TAVOLI Molteni&C

La cura del dettaglio è quello che accomuna la variegata offerta di tavoli di design Molteni&C. La serie di tavoli Diamond, design Patricia Urquiola, ricordano la tecnica degli origami giapponesi: merito delle gambe solide con inserti in poliuretano espanso e ripiegate su sé stesse. Numerose le finiture disponi-bili, sia per la struttura che per il piano tra cui spicca il marmo Sahara Noir. Oltre a Diamond, la desi-gner spagnola ha progettato anche Asterias. Tavolo ispirato all’omonima pianta cactacea (Astrophytum asterias, nota in Italia con il nome di Cactus riccio di mare); anche in questo caso sono molti i dettagli che spiccano, come il piatto centrale girevole e i sei pannelli di legno curvato, a forma di spicchio, inte-ramente stampati in 3D che ricoprono la base. Arc, progettato dallo studio britannico Foster + Partners e insignito nel 2011 dall’ELLE DECOR Design Award è stato definito un “tavolo-scultura”: merito del basamento, ispirato alle tensostrutture utilizzate nei moderni edifici, ma anche del materiale utilizzato per la sua realizzazione, un particolare tipo di cemento colorato in massa. Un prodotto innovativo, resistente e con un basso impatto ambientale. All’interno del catalogo Molteni&C è presente anche LessLess, la serie che Jean Nouvel – già firma della libreria sospesa Graduate – ha originariamente progettato per la Fondation Cartier: la particolari-tà di questi tavoli, rettangolari o quadrati, sta nello spessore minimo del piano orizzontale, oltre che nel gioco di spigoli e pieghe che garantisce un’elevata resistenza. Chiudono la collezione dei tavoli di design Molteni&C tre famiglie progettate dal milanese Rodolfo Dordoni. La prima, Mayfair, è caratterizzata dai plinti di sostegno, trapezoidali o a forma di piramide tronca, su cui appoggiano piani di legno o vetro temperato; un’attenzione agli elementi geometrici che è condi-visa anche dalla serie Where. I tavoli Filigree, infine, si distinguono per il disegno sinuoso delle gambe, realizzate in pressofusione d’alluminio. Nonostante lo spessore dei piani sia ridotto al minimo, sono estendibili: merito di un sistema telescopico laterale, invisibile e innovativo.

 

 

 

INTERIOR
DESIGN


ESPLORANDO OGNI DETTAGLIO
PIANIFICHIAMO E PROGETTIAMO
LA TUA IDEA DI CASA    
Chiedici Come